ACHILLE

(Il mare ha tante voci)

 

regia e adattamento Umberto Marchesani con Maresa Guerra, Maria Grazia Giulio, Rita Martella, Elena Esposito, Marcella Brunetti, Gabriella Pasquini   luci Edoardo de Piccoli registrazioni audio Globster costumi Atelier Espace grafica Antonio Stella aiuto regia Rita Martella

 

Questo spettacolo saggio sarà portato in scena dal gruppo di laboratorio dell'Atelier Espace, con la regia di Umberto Marchesani. Lo possiamo definire un "esperimento", uno studio, e nel contempo una sfida. L'intenzione era di lavorare su personaggi tragici greci, ma come accade spesso in un percorso laboratoriale, le idee vengono giocando e sperimentando. Abbiamo deciso di lavorare sul romanzo di David Malouf, "Io Sono Achille"  e prenderne spunto per mettere in scena uno spettacolo, cosi da raccontare quella bellissima storia epica che è l'Iliade, e in modo più preciso, l'argomento del romanzo di Malouf, la richiesta di riscatto, ad Achille, del corpo di Ettore da parte di Priamo. Da questa idea è stato composto un testo fatto di vari testi, allo scopo di narrare questa grande avventura. Le fonti sono, ovviamente, Omero, e quindi Iliade in versi di Ettore Romagnoli, Alessandro Baricco, Lucia Car, e come struttura portante il romanzo di Malouf, Io sono Achille. Possiamo dire che, in fondo, si tratta di uno spettacolo di narrazione, dove il racconto, che viene fatto da sei donne, di tanto in tanto diventa immagine, evocazione e rievocazione. Frammenti simili a fantasmi, vengono riproposti come se queste donne avessero il compito perpetuo di tramandare questa storia, affinchè non venga dimenticata per l'eternità.

Queste donne-personaggio diventano così Achille, Patroclo, Priamo, Zeus, Apollo, Cassandra ed Ecuba, e poi Giunone, Ettore e Teti. Possono essere chiunque, da sopravvissute Troiane, che dopo anni, cercano di ricordare gli eventi, oppure sono Dee del mare..chi lo sa?



Recitazione, dizione, lettura espressiva, studio e caratterizzazione del personaggio, improvvisazione, narrazione, dinamica del movimento. 
Un percorso intensivo ed emozionante, dove si incontrano caratteri e personalità diverse al fine di convergere in un viaggio unico e singolare per poter esprimere al meglio le proprie qualità e la propria poetica attoriale. Il laboratorio si concluderà come ogni anno con la messa in scena di un testo classico o moderno che verrà rappresentato all'interno della stagione Florian Metateatro.

FLORIAN ESPACE

Via Valle Roveto, 39 

PESCARA 65124

085 4224087 - 393 9350933

direzione@florianteatro.it 

organizzazione@florianteatro.it

info@florianteatro.it

P.IVA 00275690683  

posta certificata:   florianteatro@pec.it