ATG Teatro Pirata (Jesi)

ZAC_colpito al cuore
di M. Lucci, S. Guerro, E. De Meo
con Marco Lucci e Enrico De Meo
pupazzi Marco Lucci
scene Frediano Brandetti
regia Simone Guerro
teatro d'attore e pupazzi, dai 6 anni
Sono Zac, scrivo storie d’avventura. Questo è tutto”Così si presenta il protagonista dello spettacolo. La sua penna è come la bacchetta di un direttore d’orchestra: dirige con abilità e fantasia draghi e cavalieri, spade e battaglie. Un giorno gli viene chiesto di scrivere una storia d’amore, ma lui si blocca, il cuore gli diventa di ghiaccio. Inizia a scrivere di due conigli innamorati che il giorno del loro matrimonio incontrano una volpe e…nessun lieto fine! E' chiaro che non va bene! Butta la storia e si addormenta... 
Di grande divertimento e insolito, nella sua felice composizione, è Zac_colpito al cuore storia di un infelice scrittore malato d'amore, proiettato in un mondo di grande suggestione, popolato di strani animali parlanti. Enrico De Meo, attore, e Marco Lucci, animatore, con la complicità registica e creativa di Simone Guerro, tra teatro d'attore e di figura, imbastiscono un piacevolissimo, stralunato apologo di straordinaria freschezza che scalda il cuore dello spettatore, trasportandolo in un mondo onirico abitato da conigli e volpi che faranno comprendere anche al nostro protagonista l'importanza dei sentimenti.  ( Mario Bianchi – Hystrio n.4/2015 )

Teatro Due Mondi (Faenza)
LE NUOVE AVVENTURE DEI MUSICANTI DI BREMA
con Tanja Horstmann, Angela Pezzi, Maria Regosa, Renato Valmori
testi Gigi Bertoni 

direzione musicale Antonella Talamonti 

costumi e maschere Angela Pezzi, Maria Regosa, Maria Donata Papadia, Loretta Ingannato


regia Alberto Grilli

foto Stefano Tedioli
teatro d'attore, dai 6 anni
E se gli animali de “I Musicanti di Brema” uscissero dalla loro favola, o la continuassero fino ai giorni nostri, se si perdessero nelle nostre città, che storia racconterebbero? 
E se all’asino, al cane, al gatto e all'oca capitasse d’incontrare una cicogna, che sta facendo il suo lavoro di distribuire bambini nelle famiglie del mondo, un po’ disorientata davanti a un indirizzo irrintracciabile…
Di qui si parte per il racconto de Le nuove avventure dei Musicanti di Brema nel nostro tempo, sulle strade dei nostri Paesi, e infine dell’Europa. Alla ricerca di una città ospitale, che possa mettere i valori davanti alle apparenze. Ospitare un bambino perché è un bambino, indipendentemente dalla sua provenienza, dal colore della sua pelle, perché la storia del mondo è esattamente la storia degli spostamenti dell’uomo tra un luogo da cui bisogna allontanarsi, o fuggire, e un luogo migliore nel quale approdare e costruire il futuro. 
I Musicanti, animali oramai vecchi (un cane inglese, un gatto italo-ispanico, un asino tedesco e un’oca francese), si guadagnano da vivere cantando buffe e divertenti canzoni e raccontando storie, girando il mondo (come del resto fanno i nostri spettacoli di strada). 
L’incontro con una cicogna ferita cambia i loro programmi.
Da molti anni il Teatro Due Mondi incontra il pubblico sia sulla strada che nei teatri, sempre mettendo l’attore al centro della propria ricerca. 

Lo spazio dei teatri è usato in maniera totale, senza distinzione tra palco e platea; tutto è pensato nella direzione di un teatro per tutti e con tutti.

Teatro dell'Acquario (Cosenza)

LA SIRENETTA
liberamente ispirato all’omonima fiaba di Hans Christian Andersen

 con  Noemi Caruso e Francesco Pupa

la canzone della Sirenetta è cantata da Rosa Martirano
canzoni composte da Rosa Martirano
voci Rossella Gaudio, Jo Lattari, Lucia Gaia Leale, Vera Staropoli, Giulia Gigliotti, Lulla Garofalo
coreografie Noemi Caruso
video Angelo Gallo
adattamento e regia Dora Ricca
teatro d'attore, ombre e pitture animate, dai 6 anni
Lontana dalla figura mitologica, la Sirenetta conosciuta dal grande pubblico è un’eroina romantica dal tragico finale: sacrifica la sua meravigliosa voce per amore di un principe che non sposerà mai, ed è persino disposta a salvargli la vita trasformandosi per sempre in schiuma di mare. In questo spettacolo, la sirenetta è una giovane donna che baratta la sua voce non per amore di un principe, ma per soddisfare la sua curiosità e la sua sete di sapere; consapevole che per l’amore della conoscenza, il prezzo da pagare è sulla propria pelle. Attraverso le tecniche del teatro delle ombre e le immagini pittoriche ispirate ai lavori di Paul Klee, si racconta la storia dell’eroina nel suo percorso di crescita che la porterà a vivere tra la terra e il mondo sottomarino.
 
La Cooperativa Teatrale Centro R.A.T./Teatro dell’Acquario nasce a Cosenza nel 1976. Da più di 30 anni la sua attività si sviluppa attraverso tre direzioni autonome e complementari: la produzione teatrale, la programmazione di spazi ed eventi teatrali e la formazione (ideazione, promozione e gestione del C.I.F.A. Centro Internazionale Formazione delle Arti).Il Centro R.A.T. ha prodotto fino ad oggi circa ottanta spettacoli rappresentandoli nei teatri italiani ed internazionali.Premi e riconoscimenti per la qualità degli spettacoli proposti sono stati numerosi e prestigiosi. Polonia, Armenia, Danimarca, Inghilterra, Svezia, Stati Uniti, Malesia, Svizzera, Tunisia e soprattutto centinaia di piazze italiane hanno apprezzato il nostro lavoro e hanno consentito, evidentemente, una longevità artistica che per la Calabria è una piacevole eccezione.

Fondazione Aida (Verona)

PIPPI CALZELUNGHE
dal romanzo di Astrid Lindgren
produzione: Fondazione Aida (Italia), Glossateatro (Italia) e Papagena (Norrköping - Svezia)
con: Marina Fresolone, Anna Benico, Jacopo Pagliari
scene, costumi e pupazzi: Tjåsa Gusfor
tecnico audio e luci: Claudio Modugno/Riccardo Carbone/Matteo Pozzobon
adattamento teatrale, traduzioni e regia: Pino Costalunga e Marinella Rolfart
teatro d'attore e pupazzi, dai 4 anni

Lo spettacolo narra le vicenda di Pippi, una bambina assolutamente fuori dagli schemi, e dei suoi amici attraverso i loro occhi sbarazzini e spensierati. La storia di Pippi si snoderà dal suo arrivo nella vecchia casa, Villa Villacolle, con una scimmietta dallo strano nome il Signor Nilsson e con un cavallo sistemato nella veranda, alle sue avventure con Annika e Tommy i suoi vicini di casa e compagni di giochi in una scenografia coloratissima e divertente. In modo tale da avere un quadro esaustivo e divertente di uno dei personaggi oramai più celebri nel mondo intero proprio per la sua simpatia e capacità di comunicare, di cercare guai e di comportarsi in maniera un po’ rude con la stessa libertà dei maschi.

Aida nasce a Verona nel 1983 da un gruppo di artisti e professionisti teatrali che decidono di riunirsi per promuovere il teatro per ragazzi. Nel 1987, l’associazione ottiene il riconoscimento di teatro stabile di innovazione per ragazzi. Nel 1996 l’associazione diventa una fondazione privata: Fondazione Aida. Dal 2003, inoltre, Fondazione Aida è diventata un centro di formazione professionale accreditato dalla Regione del Veneto, nella convinzione che il teatro non è solo un momento essenziale della crescita culturale di ogni persona, ma può anche diventare un settore in cui realizzare la propria vocazione. Nel 2014 Aida e GlossaTeatro hanno deciso di incrociare le proprie esperienze e professionalità. Fondata nel 1996 dall’artista vicentino Pino Costalunga, GlossaTeatro propone degli spettacoli frutto di un lungo percorso di ricerca musicale e teatrale. Interessati da sempre alla Cultura Veneta, letteraria e popolare, capace di collegare tra loro culture nazionali e internazionali, Pino Costalunga e GlossaTeatro hanno sempre puntato la loro attenzione sulla PAROLA e sul GESTO. GlossaTeatro ha portato i suoi spettacoli in tutta Italia e in moltissimi paesi Europei ed Extra-Europei.

Lo spettacolo ha vinto il PREMIO BIGLIETTO D’ORO AGIS-ETI per il successo di pubblico conseguito nella stagione 2007-2008


ATG Teatro Pirata (Jesi)

ROBINSON CRUSOE. L'avventura
con Silvano Fiordelmondo, Francesco Mattioni
scenografie Frediano Brandetti
ideazione e scrittura Simone Guerro, Silvano Fiordelmondo, Francesco Mattioni
regia e musiche originali Simone Guerro
teatro d'attore e pupazzi, dai 7 anni

Il primo romanzo di avventura della letteratura moderna rivive sul palco grazie a uno spettacolo divertente e dolce allo stesso tempo. Un giovane ragazzo inglese, Robinson Crusoe, lotta contro tutti gli ostacoli che la vita gli presenta (e saranno molti!) per conquistare il suo sogno più grande: essere un marinaio ed esplorare il mondo. Ci riuscirà, ma come ogni impresa grandiosa, il prezzo da pagare sarà enorme, gli imprevisti moltissimi e la ricompensa immensa: essere un uomo libero!

Il Teatro Pirata si cimenta con un grande romanzo e lo fa affidando i suoi attori più collaudati ad un giovane regista, Simone Guerro, anche autore delle musiche, e affidando la scenografia all'artista Frediano Brandetti. Un’interessante collaborazione che porta sul palco una struttura in continua evoluzione, una musica coinvolgente e due attori, narratori-animatori, le cui abili mani daranno vita alle due marionette protagoniste in scena, Robinson e Venerdì.

Teatro Potlach (Fara Sabina)
20.000 LEGHE SOTTO I MARI
Vincitore del bando "CREARR" della Provincia di Rieti. Vincitore del "BEST ACTRESS PRIZE" assegnato a Nathalie Mentha al 30th "Fadjr International Theatre Festival" in Tehran (Iran).
con Daniela Regnoli, Nathalie Mentha, Paolo Summaria, Marcus Acuan, Matteo Antonucci, Giovanni Di Lonardo, Alessandro Conte
scenografia virtuale AESOPSTUDIO Stefano Di Buduo, Momchil Alexiev, MOPSTUDIO Mahnaz Esmaeili, Salvatore Passaro
regia Pino Di Buduo
teatro d'attore e videoproiezioni, dai 5 anni

Dal famosissimo romanzo di Jules Verne uno spettacolo dal forte impatto visivo che si farà apprezzare sia da un pubblico di bambini che da un pubblico adulto.

L'ultima produzione del Potlach nasce dall'idea di far convivere la trentennale esperienza del Teatro nell'affrontare il lavoro sull'attore e la sua presenza in scena, con le più moderne e sofisticate tecnologie digitali e di illuminotecnica.

Gli attori sono letteralmente "immersi" in uno scenario magico, quasi onirico, di proiezioni digitali e luci LED di ultima generazione, e porteranno lo spettatore con sé alla scoperta delle profondità marine e del misterioso Nautilus del Capitano Nemo.




Chiare, fresche, dolci storie 2009
Chiare, fresche, dolci storie 2009

FLORIAN ESPACE

Via Valle Roveto, 39 

PESCARA 65124

085 4224087 -  085 2406628 -  393 9350933

direzione@florianteatro.it 

organizzazione@florianteatro.it

info@florianteatro.it

P.IVA 00275690683  

posta certificata:   florianteatro@pec.it