FLORIAN METATEATRO
presenta
per EMP- Ente Manifestazioni Pescaresi
XIX RASSEGNA ESTIVA DI Teatro PER Ragazzi
"CHIARE FRESCHE DOLCI...STORIE"  
giugno - agosto 2016 
PESCARA - Auditorium FLAIANO / Spazio Pineta
Primo Appuntamento:
mercoledì 22 giugno ore 18.30 
El Grito (Italia)
SPETTACOLARE CONFERENZA
con Giacomo Costantini e Andrea Farnetani
in collaborazione con FUNAMBOLIKA Festival Internazionale del Nuovo Circo
teatro circo, per tutto il pubblico
 

Torna il gruppo di Teatro Circo EL GRITO che in tanti hanno potuto già apprezzare in altri spettacoli presentati nelle passate edizioni di Funambolika.                                                                                                                                                                                                                Questa volta un circense aiutato da 

un clown, giocoliere e percussionista, racconta la 

vita nomade e comunitaria del circo, fatta di lunghi viaggi, frontiere e roulotte, spettacoli, allenamenti e avventure incredibili.  

Una riflessione tra i concetti di tradizione e contemporaneità, in un linguaggio comprensibile a tutte le età.

INGRESSO 5 EURO
...DI  SEGUITO IL CALENDARIO CON I  successivi  appuntamenti
martedì 12 luglio ore 19.00  all' AURUM largo Gardone Riviera
Florian Metateatro (Pescara)
DORALINDA E LE MUSE OVINE
teatro d'attore, per tutto il pubblico
venerdì 15 luglio ore 18.30 Auditorium FLAIANO / Spazio Pineta
La Zattera (Varese)  
HANSEL E GRETEL
teatro d'attore con musica dal vivo, dai 4 anni
Vincitore giuria bambini e adulti di Europuppet festival 2014
mercoledì 20 luglio ore 18.30 Auditorium FLAIANO / Spazio Pineta
Florian Metateatro (Pescara) PROGETTO SPECIALE
L'ARTE BIMBA e IL SOGNO
letture animate e esito finale del laboratorio, dai 6 anni
 
giovedì 21 luglio ore 18.30 Auditorium FLAIANO / Spazio Pineta
Il Volo del Coleottero (Avezzano)
FAME DI PANE
teatro d'attore con musica dal vivo, dai 3 anni
mercoledì 27 luglio ore 18.30 Auditorium FLAIANO / Spazio Pineta
Florian Metateatro (Pescara)
IL GATTO CON GLI STIVALI
teatro d'attore con musica dal vivo, dai 5 anni
martedì 2 agosto ore 18.30 Auditorium FLAIANO / Spazio Pineta
Teatro Abeliano - Teatri di Bari
LA REGINA TAITU'
teatro d'attore, dai 5 anni
sabato 6 agosto ore 21.00 all' 
 AURUM largo Gardone Riviera
Il balletto di Roma
HOME ALONE
teatro danza, per tutto il pubblico
in collaborazione con Pescara International Arts Festival
giovedì 11 agosto ore 18.30  Auditorium FLAIANO / Spazio Pineta
Florian Metateatro (Pescara)
FILASTROCCA BRONTOLONA
teatro d'attore con musica dal vivo, dai 3 anni
 
PROGETTI SPECIALI:
12 luglio dalle ore 16.00
AURUM
Doralinda e il Lavoro delle Donne: Teatro e Artigianato
Incontri, laboratori di tessitura per bambini e proiezioni video
per parlare di pastorizia e tessitura
a cura di La Galina Caminante
 
16 - 18 - 19 - 20 luglio dalle ore 16.30 alle ore 19.30
FLORIAN ESPACE - Auditorium FLAIANO / Spazio Pineta
IL SOGNO liberamente ispirato a Shakespeare
Laboratorio intensivo di "ABC teatrale" 
per ragazzi dai 9 ai 14 anni con DIMOSTRAZIONE FINALE
a cura di Flavia Valoppi ed Emanuela D'Agostino
Il laboratorio teatrale con i suoi giochi di consapevolezza affina la conoscenza di se' delle proprie capacità comunicative,  accresce la qualità dei rapporti, aiuta  quindi ad  entrare in relazione empatica con se stessi e con gli altri. Luglio tra mare e teatro: quattro pomeriggi intensi da trascorrere insieme per divertirci a giocare con le tecniche teatrali. 
E' OBBLIGATORIO ISCRIVERSI!
Per info ed iscrizioni al laboratorio Emanuela D'Agostino 347 1643014
FLORIAN  METATEATRO
Centro di Produzione Teatrale
direzione artistica  Giulia Basel 
sabato 18 giugno e domenica 19 giugno 2016 ore 21.15
FLORIAN ESPACE - Pescara
Anteprima Nazionale
MARIO MASSARI
Buonasera, Dottor Nisticò
Monologo Teatrale - Atto Unico
liberamente tratto dal romanzo “Buonasera, dottor Nisticò” di  Antonio Del Giudice
riduzione e adattamento di Mario Massari e Antonio Del Giudice
regia Martina GattoMario Massari
produzione Piccola Bottega Teatrale / Florian Metateatro Centro di Produzione

"Ho bisogno di aiuto. Fatti vivo". 112 sms inviati. Nessuna risposta. È da questa richiesta di aiuto che parte il flusso di coscienza di Mario Nisticò.
Lo scandalo per una "mazzetta" travolge la vita felice e cinica del dottore Nisticò, amministratore delegato della maggiore banca cittadina, punto di snodo di affari leciti e illeciti, luogo nevralgico per palazzinari e businessman chiacchierati, "palude" dove si decidono, nel bene e nel male, le sorti economiche ma anche le gerarchie sociali della città. Nisticò si dimette dalla carica e vede crollare di colpo il suo mondo di agio e privilegi. Il dottore sgombera da sé il campo senza dare battaglia, rinchiudendosi in casa come all’interno di una ridotta militare da dove aspetterà gli eventi. Nella sua prigione volontaria, solo fogli, libri, scarpe da dare in beneficenza. L’establishment si dimentica di lui, e le crepe si aprono anche in famiglia. 
«Narrazione brillante in cui è difficile non solidarizzare con il povero Nisticò, una figura ricorrente nel nostro tempo che nasce dal mutato rapporto tra potere e denaro.»  Giovanni Cedrone (la Repubblica)
«Colpisce la claustrofobia di un mondo tessuto da falsari, il cinismo, il racconto sorprendente dell’ipocrisia che sempre accompagna la corruzione. Tutti, figli, moglie, fratello e amanti puntano il dito contro Nisticò. Ma il pulpito è marcio.»  (Il Sole 24 ore)
Antonio Del Giudice è un pugliese errante, nato ad Andria nel 1949. Ha fatto per più di 40 anni il giornalista. Ha vissuto a Bari, Roma, Milano, Palermo, Mantova e Pescara, dove  attualmente abita. Ha lavorato alla Gazzetta del Mezzogiorno, a Paese sera, a Repubblica, all’Ora, all’Unità, alla Gazzetta di Mantova, al Centro d’Abruzzo, alla Domenica d’Abruzzo. Ha fatto la sua trafila da cronista a direttore (è stato per 11 anni direttore de "Il Centro") a suo rischio e pericolo, e da uomo libero. Adesso collabora con Blitzquotidiano scrivendo articoli di costume. Ha pubblicato nel 2009 La Pasqua bassa per San Paolo edizioni; nel 1987 aveva pubblicato un libro-intervista con Alex Zanotelli, il profetico missionario comboniano.

 

Mario Massari, inizia gli studi teatrali frequentando il progetto giovani del TSA, il ROY HART INTERNATIONAL ARTS CENTER e il master dell'Actors Studio. Nel 2000 entra a far parte del cast artistico della compagnia teatrale stabile PandemoniumTeatro. Per la TV lavora con RAISAT 2ooo, Rai Doc, Rai International, RAI fiction (Sotto Casa), RAIUNO (Don Matteo 5), RAITRE. Nel cinema partecipa a film quali “IL SESSO AGGIUNTO”, “CLORO”, “RITRATTO DAL VERO”, “LA VITTIMA”, “IL CONFESSIONALE” e “BAÙLL”. Presta la sua voce per la realizzazione di numerosi spot pubblicitari a carattere nazionale  e di audiolibri di narrativa classica. E' stato ospite del Consolato italiano  in Francia per la lettura de”I fioretti di Santo Francesco” e in Canada per la "Lectura Dantis".
Biglietti:  intero  € 10 ; ridotto € 8  
E' vivamente consigliata la prenotazione.
FLORIAN METATEATRO 
in collaborazione con 
ESPACE PROMOZIONE CULTURALE 
presenta
Atelier Espace
CRISTOFORO COLOMBO
liberamente tratto da Michel de Ghelderode a cura di Umberto Marchesani
saggio-spettacolo
con Simone Papponetti, Ludovico Costanzo, Luigia Tamburro, Elena Esposito, Rita Martella, 
Maria Grazia Di Giulio, Dennis Palumbi, Jacopo Lo Giudice, Sara Natarella, Diletta Graziosi, 
Laura D'Alonzo, PierLuigi de Virgiliis, Gianni Scarsi, Deni Scarsi
senza Maresa Guerra
disegno luci Renato Barattucci
suoni Globster
costumi Sara Natarella
adattamento e regia Umberto Marchesani
si ringrazia Daniela Ruggiero
sabato 11 e domenica 12 giugno 2016 ore 21.00
FLORIAN ESPACE
via Valle Roveto – Pescara
Si conclude con un saggio–spettacolo il percorso degli allievi dell'Atelier Espace, il laboratorio per giovani e adulti del Florian condotto da Umberto Marchesani. Come ogni anno i "ragazzi" del laboratorio mettono in scena uno spettacolo in linea con la matrice artistica e culturale del Florian,  che porta avanti da sempre un lavoro di ricerca teatrale sia con le sue produzioni  che con le programmazioni e le rassegne di ospitalità. Nel corso degli anni, l' Atelier Espace si è confrontato con testi classici, quali Antigone o Romeo e Giulietta, ma ha espresso una speciale vocazione al contemporaneo e al "teatro dell'assurdo" portando in scena ripetutamente autori quali Karl Valentin, Ionesco, Beckett, Pinter, Aub e ora de Ghelderode.
“Bolle, piccole sfere! E' Un sintomo strano che alla mia età io giuochi ancora. I miei pensieri volano via, sferici. Dove vanno? La geometria mi da una profonda commozione. Non riesco a spiegarmela.”
In poche righe, ecco spiegato l'animo del Cristoforo Colombo nella fiaba di Michel de Ghelderode. Un sognatore idealista, amante delle forme e della geometria. Un romantico navigatore affascinato dal nuovo. Puro come un bambino ma con la coscienza di un'uomo, promette un nuovo mondo e una nuova speranza.
"Abbiamo deciso di affrontare quest'anno, un testo minore di Michel de Ghelderode, autore poco conosciuto e rappresentato in Italia. Il termine "minore" non vuol dire semplice, anzi sono state proprio le caratteristiche particolari e complesse dell'opera che ci hanno stimolato e incuriosito. Come laboratorio di teatro, il nostro compito è anche quello di scoprire testi e autori che ci permettano il confronto con stili e modi diversi di fare teatro. Questa è una fiaba amara, divertente ma anche triste. I personaggi sono simili a quelli delle favole, si muovono in una scacchiera molto precisa.  Sono in realtà dei burattini, dei caratteri universali, privi di una psicologia propria. Senza dubbio un interessante studio per gli allievi attori e una sfida per il regista". (dalle note di regia).
Michel de Ghelderode è stato un drammaurgo e scrittore belga di espressione francese. (1898-1962). Scrittore prolifico, ha scritto sessanta copioni teatrali, un centinaio di racconti e articoli su arte e folklore. Tra i suoi riferimenti troviamo il teatro dei burattini, la commedia dell'arte e il pittore belga del macabro, James Ensor. Le sue opere hanno a che fare con gli estremi dell'esperienza umana, dalla morte e degradazione all'estasi mistica. Autore sensibile all'arte fiamminga, ha sviluppato l'idea, teorizzata da Antonin Artaud ne “Il teatro e il suo doppio”, di un teatro della crudeltà.
Umberto Marchesani si forma all'Accademia Sperimentale del Teatro Marrucino di Chieti nel triennio 1987-1990. Ha inoltre seguito seminari con Ingemar Lindh, Ferruccio Soleri, Fabrizio Arcuri, Marcello Sambati, Marco Baliani, Remondi e Caporossi, Bruce Myers. Partecipa nel 2013 a I Cantieri dell'Immaginario, nello spettacolo diretto da Enzo Vetrano e Stefano Randisi: “Le citta Invisibili”. La sua carriera è legata alle numerose produzioni del Florian, dove lavora come attore con registi come Claudio Collovà, Walter Manfrè, Giulia Basel e Gian Marco Montesano. Ottiene il primo premio come attore non protagonista con lo spettacolo “Eilean Mor” al Furio Camillo di Roma. Come regista si confronta con diversi autori come Cechov, Ionesco, Beckett, Karl Valentin, Plauto, Shakespeare, Anouilh, De Ghelderode. Tra gli ultimi spettacoli è “Ulisse” in METIS, e “Antonio de Cesaris” in Bagno Borbonico, regia di Giulia Basel. Interpreta il vecchio Mago Oscar ne: “l'Illusionista”, e il Soldato in “ Era una Notte che Pioveva”, regia di Gian Marco Montesano. Da diversi anni dirige l'Atelier Espace per il quale ha realizzato come insegnante e regista gli allestimenti di fine corso.

 

INGRESSO  intero € 10  ridotto € 8 
SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE