Florian Metateatro

VENERE IN PELLICCIA di David Ives

Una produzione Florian Metateatro
Con Patrizia Bellucci e Gianni De Feo
Regia Gianni De Feo

di David Ives tratto dal romanzo di Leopold von Sacher-Masoch

 

PRIMA NAZIONALE 15 OTTOBRE - TEATRO LO SPAZIO ROMA

Repliche fino al 25 OTTOBRE 2020

dal giovedì al sabato alle 21.00 la domenica alle 17.00

“Siamo tutti facili da spiegare, ma non da districare”

Lo spettacolo, interpretato dallo stesso De Feo con Patrizia Bellucci, inizia in una sala teatrale vuota, al termine di una lunga ed estenuante giornata di provini deludenti. Il tormentato regista Thomas sta cercando l’attrice giusta per il raffinato ruolo di Wanda von Dunayev nel suo nuovo allestimento del testo “Venere in pelliccia” di Leopold von Sacher-Masoch. Fuori il temporale avanza ma l’attrice giusta non c’è. Ed ecco che dall’ingresso del teatro appare una donna, fradicia di pioggia, proprio come se fosse stata catapultata da un tuono. È una donna piuttosto volgare e sboccata e, strana coincidenza, si chiama Wanda, proprio come la protagonista del romanzo di Sacher- Masoch.
In un confine sottile tra realtà e finzione, tra innocenza e perversione, Wanda e Thomas si abbandonano gradualmente a un gioco sempre più conturbante di dominazione e dipendenza, come risucchiati in un vortice inevitabile, dal quale solo uno di loro potrà uscire vincitore.
La messa in scena del testo esalta il gusto gotico e noir nei dialoghi serrati, mai dilatati, dove le vicende si accavallano e si amalgamano, come un solo respiro. Il contemporaneo si sovrappone al dialogo ottocentesco, mentre il commento musicale, nel suo alternarsi tra minimalista e barocco, avviluppa il susseguirsi delle vicende in una luce vagamente onirica. Un corpo a corpo provocante e sexy da cui Roman Polansky ha realizzato l’omonimo film che, a tratti, ha senz’altro suggestionato alcuni segni registici di questo spettacolo.

 

Gianni De Feo, attore, cantante e regista, inizia la sua formazione professionale a Roma dove studia recitazione e dizione. A Parigi, approfondisce le tecniche del movimento e del mimo con Jacques Lecoq, studia canto alla Schola Cantorum e segue un seminario sul teatro di Peter Brook con Jean Paul Denizon. In teatro è diretto, tra gli altri, da Mario Ricci, Sylvano Bussotti, Werner Schroeter, Roberto De Simone, Mario Scaccia, Lindsay Kemp, Tato Russo, Maurizio Scaparro, Pippo Di Marca, Dacia Maraini, Antonio Salines. E’ ideatore, interprete e regista di diversi spettacoli di teatro-canzone con musicisti dal vivo.

Teatro Lo Spazio Via Locri 42, Roma 339 775 9351  - 06 7720 4149

 


FLORIAN ESPACE

Via Valle Roveto, 39 

PESCARA 65124

085 4224087 - 393 9350933

direzione@florianteatro.it 

organizzazione@florianteatro.it

info@florianteatro.it

P.IVA 00275690683

Codice identificativo destinatario CID: M5UXCR1

posta certificata:   florianteatro@pec.it

Sostenere la cultura non ti costa nulla

Dona il 5x1000 al Florian Metateatro

Basta inserire il codice fiscale del FLORIAN METATEATRO ONLUS - 0027569068